Ortona: Autorità di Sistema portuale fra i soci fondatori de…

17-01-2018

Contribuire a diffondere il tema dell’innovazione sul territorio anche attraverso la formazione. Questa la motivazione che ha spinto l’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale ad aderire alla richiesta del Polo Inoltra, cluster per l’innovazione nella logistica e nei trasporti, a partecipare come socio fondatore alla nascita del nuovo...

Read more

Ancona: Giampieri, definito utilizzo banchine, asset strateg…

17-01-2018

Disegnato l’assetto delle banchine commerciali del porto di Ancona, fronte strategico di tutti i traffici di merci che si svolgono nello scalo. Il Comitato di gestione dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale ha approvato oggi l’atto di indirizzo sul loro utilizzo, che sarà valido fino al 31 dicembre...

Read more

Porto: Tito Vespasiani nominato Segretario generale a Bari

11-01-2018

Tito Vespasiani, dirigente Amministrazione e Demanio dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale, 55 anni, è stato nominato oggi segretario generale dal Comitato di gestione dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale, che include i porti di Bari, Brindisi, Manfredonia, Barletta e Monopoli. Tito Vespasiani viene considerato la memoria...

Read more

Ancona: formazione per gli operatori portuali

21-12-2017

Obiettivo sicurezza per il lavoro al porto. E' nato con questo scopo il percorso per migliorare la formazione degli operatori portuali sui rischi lavorativi e sulle modalità di esecuzione della movimentazione dei mezzi. Il progetto-pilota è stato realizzato nello scalo di Ancona da Lta-Logistic training academy e Intempo per la...

Read more

Ancona: i Babbi Natale in sup e canoe portano i regali al Sa…

17-12-2017

Sono arrivati dal mare, sfidando la tempesta, perché i Babbi Natale non li ferma nessuno. Sui loro sup e canoe, dal Porto Antico sono    sbarcati alla banchina 10, di fronte alla portella Santa Maria, per una staffetta simbolica fra mare e terra nel segno della solidarietà espressa da tutta la comunità...

Read more

Ancona: al porto Babbo Natale arriva dal mare

14-12-2017

Al porto di Ancona Babbo Natale arriva dal mare. E lo fa addirittura in sup, “stand up paddle”, una tavola simile al surf su cui l'atleta sta in piedi utilizzando una pagaia per navigare, e in canoa. Domenica 17 dicembre, dalle 10, nel bacino del porto di Ancona, si svolgerà la...

Read more
Tutte le News

Interessa una superficie di più di 25 mila metri quadrati destinati alla cantieristica da diporto, con le attività di refitting e manutenzione di grandi imbarcazioni e yacht
Investimento privato di circa 15 milioni di euro

E’ stata firmata oggi la concessione demaniale fra l’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale e Lisa Group-Cantiere navale Rossini di Pesaro. La concessione, che interessa una superficie di 25.780 metri quadrati, prevede un programma di investimento privato, da parte dell’azienda, di circa 15 milioni di euro per l’ampliamento e la ristrutturazione del complesso produttivo per attività di manutenzione e refitting di grandi imbarcazioni e yacht fino a 60 metri. A regime, l’obiettivo della proprietà sarà occupare almeno un centinaio di persone fra dirette e indirette nelle attività del cantiere. La concessione, firmata nella sede dell’Autorità di sistema, durerà fino al 18 febbraio 2034.

“Questo atto, per il quale siamo molto grati all’Autorità di sistema per la professionalità e la rapidità con cui ha affrontato il problema – afferma l’amministratore delegato di Lisa Group, Stewart Parvin -, velocizzerà la realizzazione dell’intero progetto. Lisa Group vuole creare un moderno e bellissimo cantiere per il refitting e la manutenzione degli yacht, che possa contribuire allo sviluppo dell’economia e dell’occupazione di Pesaro e della regione Marche”.

Il presidente dell’Autorità di sistema portuale, Rodolfo Giampieri, sottolinea che “questo è un impegno che avevamo preso con l’amministrazione comunale e con la proprietà e con il quale confermiamo la nostra volontà di sostenere chi investe sul territorio. Abbiamo cercato di mettere l’investitore nelle condizioni migliori, adeguandoci alla velocità e dinamicità del mercato, per creare lavoro e occupazione. Questo è un altro tassello che fa parte di un chiaro progetto di rilancio e rafforzamento dell’asset della cantieristica di qualità nelle Marche che va avanti con forte determinazione esaltando le professionalità che esistono sul territorio, che stanno riportando il polo della cantieristica al centro dello sviluppo”.

“Avanti tutta con il progetto di riqualificazione del cantiere – evidenzia il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci -, la ristrutturazione degli yacht è una grande opportunità di rilancio del porto. Un grande investimento, che genererà benefici evidenti in termini di occupazione, sviluppo e indotto. Crescerà anche l’appeal dell’area, con un porto in grado di fare da richiamo, grazie ad un’attività compatibile con il nostro disegno del ‘Portobello’”.