Ancona: al porto Babbo Natale arriva dal mare

14-12-2017

Al porto di Ancona Babbo Natale arriva dal mare. E lo fa addirittura in sup, “stand up paddle”, una tavola simile al surf su cui l'atleta sta in piedi utilizzando una pagaia per navigare, e in canoa. Domenica 17 dicembre, dalle 10, nel bacino del porto di Ancona, si svolgerà la...

Read more

Ancona: l'accoglienza il tema del Presepe del Porto

07-12-2017

E’ un omaggio della comunità portuale al Natale e al mare, al rapporto vitale che ogni giorno trova fondamenta nel lavoro che nasce da esso e al suo spirito di accoglienza e di solidarietà. Il Presepe del porto, allestito alla Portella Panunzi dalle associazioni Stella Maris e Amici del porto...

Read more

Ortona: interdetta operatività molo Martello

01-12-2017

Dopo il tempestivo sopralluogo dei tecnici dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale al molo Martello di Ortona che ha subìto delle lesioni, su proposta del dirigente tecnico, ingegner Gianluca Pellegrini, e in accordo con il comandante della Capitaneria di porto di Ortona, capitano di fregata Giuseppe Marzano, è...

Read more

Infrastrutture: Giampieri, completamento quadrilatero a vant…

28-11-2017

"Un corridoio trasversale fra Adriatico e Tirreno che, nel collegamento fra i due mari,  trova nel completamento della Quadrilatero, nell'intermodalita' e nel passaggio attraverso l'Umbria, regione di cerniera, un nodo indispensabile per sviluppare le opportunità di traffici fra la penisola iberica e quella balcanica fino alla Turchia". Il presidente dell'Autorità...

Read more

Autorità di Sistema Portuale e gestione Auditorium Mantovani

26-11-2017

Le normative in vigore non consentono all’Autorità di sistema portuale di avere un ruolo attivo o autorizzativo nei programmi di attività del concessionario, che si assume tutte le responsabilità civili e penali dell’esercizio degli spazi in concessione. A scanso di equivoci, l'Autorità di Sistema Portuale non condivide e prende decisamente...

Read more

Porti: firmato accordo cooperazione per corridoio Adriatico …

24-11-2017

È stato sottoscritto questa mattina, nella sala Convegni dell’Autorità di sistema portuale del mar Tirreno centro settentrionale, l’accordo di collaborazione tra l’Adsp di Civitavecchia e di Ancona, alla presenza del viceministro ai Trasporti, Riccardo Nencini, e del vicepresidente del Parlamento europeo, David Sassoli. L’accordo, che rientra nell’ambito della strategia della Macroregione...

Read more
Tutte le News

Si è svolto venerdì 5 maggio ad Igoumenitsa un importante incontro sulla portualità all'interno della Macro-Regione Adriatico-Ionica. Erano presenti Presidenti o Segretari Generali dei porti italiani di Ancona, Bari, Trieste e Venezia, e di quelli greci di Salonicco, Igoumenitsa, Patrasso, Volos, e Alexandroupolis.

Inoltre erano presenti il Presidente di RAM  - Rete Autostrade Mediterranee, On. Antonio Cancian, due membri del Parlamento Greco, i Segretari Generali del Ministero dello Sviluppo economico e del Ministero delle Infrastrutture della Grecia.

L'incontro ha visto una ampia partecipazione di rappresentanti delle istituzioni locali, in primis il sindaco di Igoumenitsa, e di operatori e alti dirigenti, a conferma dell'interesse ad approfondire la collaborazione tra gli scali dei due Paesi, che rappresentano i terminali primari delle autostrade del mare tra Europa centro-settentrionale e Mediterraneo sudorientale.

Obiettivo della giornata, sviluppare un dialogo comune all'interno dei porti dell'Adriatico e dello Ionio per ottimizzare servizi e strategie.

Nel suo intervento il Presidente Giampieri ha ribadito la forte attenzione dell'Europa sulla "crescita blu" sottolineando l'importante riforma della portualità varata dal Governo Italiano che dà alle nuove Autorità di Sistema Portuali un'impronta da impresa, incentivando aggregazioni, semplificazione burocratica e superamento dei campanilismi.

Il Presidente ha posto l'accento sulle due parole chiave indispensabili per il successo anche della portualità: qualità dei servizi e dell'accoglienza, e collaborazione tra enti, istituzioni e operatori. Tutto ciò per poter in maniera autorevole accedere attraverso progetti transfrontalieri, ambiziosi e con visione ampia, ai fondi messi a disposizione dall'Europa. Il Presidente ha inoltre sottolineato la necessità che ogni analisi si tramuti in decisioni in quanto le imprese devono competere con un altro nuovo fattore: il tempo.

La riunione ristretta tra i presidenti ed i segretari generali svoltasi nel pomeriggio ha stabilito la creazione, a partire da settembre, di un Comitato Tecnico per individuare una serie di obiettivi comuni sui quali convergere per lo sviluppo dei porti al fine di creare le condizioni per la crescita economica e soprattutto per un aumento occupazionale.